Benefici delle case dell’acqua

Stime per un anno di utilizzo sia per i comuni che per i privati.

  • PRIVATO: Riduzione dell’inquinamento con 13.687.500 bottiglie (547,5 Tonnellate di plastica)
  • PUBBLICI ESERCIZI: Riduzione dell’inquinamento con 16.896.000 bottiglie (675,8 Tonnalleate di plastica)
  • SOCIALE: Riduzione dell’inquinamento con 14.080.000 bottiglie (563,2 Tonnellate di plastica)

 

case dell'acqua per un'acqua pura

Il settore rivolto al Sociale, si occupa del posizionamento presso comuni e GDO (grande distribuzione organizzata), con strutture chiamate “La Casa dell’Acqua”.
La Casa dell’Acqua eroga un’acqua refrigerata in tre tipologie: naturale, lievemente gassata e gassata, con trattamento di microfiltrazione, a “km zero”: sicura, buona e controllata.
Controllata perchè è purificata dalle sostanze indesiderate quali: i sapori sgradevoli, i batteri, i residui organici e inorganici che possono infiltrarsi nelle fonti da cui attingono gli acquedotti; permettendo a tutti i cittadini di riappropriarsi di un bene così prezioso come l’acqua. Aperto 24 ore su 24.

Inoltre è un’acqua viva non essendo “ingabbiata” nella plastica. Accanto a questi innegabili vantaggi le Case dell’Acqua contribuiscano positivamente anche: 

  • Al risparmio economico delle famiglie 
  • Alla riduzione dell’inquinamento *
  • Nel creare punti sani di aggregazione e di socializzazione tra i cittadini

* derivante dal consumo radicato delle bottiglie in plastica PET da produrre, e da trasportare

Questo settore nasce pochi anni fa dalla richiesta delle pubbliche amministrazioni e attualmente è presente sul territorio con 44 Case dell’Acqua. In un anno la quantità media di acqua erogata da una Casa è di 480.000 Litri.

Ecoline, con i suoi 3 settori nei quali opera, contribuisce alla riduzione dell’inquinamento di:

  • Plastica 1.786 Ton
  • Emissione di C02 4.109 Ton
  • Acqua nella produzione 31.264 m3
  • Petrolio nella produzione 3.573 Ton