Principi fondamentali

I principi fondamentali del servizio pubblico

Acque Potabili gestisce l’attività di erogazione dell’acqua potabile nel rispetto di alcuni principi fondamentali cui ogni servizio pubblico deve attenersi. Tali principi sono stati definiti dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri “Principi sull’erogazione dei servizi pubblici” del 27 gennaio 1994 e riguardano:

  • Eguaglianza e imparzialità di trattamento

 

Le modalità di erogazione del servizio sono eguali per tutti i Clienti, a prescindere dalle differenze di sesso, razza, lingua, religione e opinioni politiche.

  • Continuità e regolarità del servizio

 

L’erogazione del servizio è continua e regolare. Qualora per cause di forza maggiore dovessero verificarsi delle interruzioni, vengono tempestivamente adottate tutte le misure volte a ridurre al minimo i disagi arrecati alla Clientela.

  • Partecipazione

 

I Clienti sono invitati a contribuire al miglioramento del servizio attraverso osservazioni e proposte. Essi possono inoltre verificare la qualità del servizio offerto e il rispetto dei termini di legge.

  • Cortesia

 

Ogni misura è adottata per garantire che il personale di contatto con il pubblico si comporti sempre con rispetto e cortesia.

  • Efficacia ed efficienza del servizio

 

Le modalità di organizzazione del lavoro sono rivolte all’ottimizzazione delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie per il conseguimento dei più elevati livelli di servizio.

  • Chiarezza e comprensibilità dei messaggi

 

In ogni circostanza ai Clienti vengono fornite notizie corrette, complete e comprensibili.

  • Condizioni di fornitura

 

In un’ottica di correttezza e trasparenza di rapporto, i Clienti vengono informati su tutte le principali condizioni di erogazione del servizio.